settembre 27, 2012

Diciamolo: questo e' un paese di merda!

Dopo piu' di un anno di assenza dal blog, che consideravo un'esperienza passata, non posso fare a mano di riprendere a scrivere visti gli ultimi avvenimenti.

Non bastava una classe politica, TUTTA, dalla sinistra alla destra, corrotta e ladra senza ritegno e nessuna vergogna. Non bastavano ministri inetti che sanno solo alzare le tasse senza realmente diminuire le spese; senza eliminare la massa incredibile di sprechi che lo stato accumula ogni giorno da quarantanni anche con il "salvatore della patria" Monti; gente che sa solo banfare, ma senza le palle per fare quello che serve davvero al paese.

No. Adesso la casta della magistratura, quella dei processi al rallentatore che sa fare processi a razzo solo quando c'e' da proteggere se stessa ed i suoi accoliti, manda in galera i direttori di quotidiani che la pensano diversamente da loro... si ritengono offesi, poverini,  per le idee espresse sulla stampa, NON perche' vengono insultati, NO, vengono sbattuti in galera per REATO DI OPINIONE.
Quattordici mesi a Sallusti, direttore del Giornale, perche' ha espresso un'idea, magari stupida e provocatoria, ma un IDEA.

Sono nauseato e schifato da quanto avviene in Italia. Sono nauseato e incazzato perche' gli italiani subiscono tutto questo passivamente. Nei paesi seri non esiste questa inerzia e passivita' nel pigliarlo nel culo da politici corrotti  e governanti incapaci.

L'Italia NON e' un paese democratico. Svegliatevi!

2 commenti:

Snow White ha detto...

La foto e eccezionale! Sono d'accordo, gli Italiani stanno perdendo il paese passivamente come un gregge.

Nice 'n' Nasty ha detto...

Non avrei mai pensato di usare queste espressioni nei riguardi del paese nel quale sono nato.
Il sistema Italia, e gli italiani, per quello che mi riguarda, hanno passato ogni limite. Sono letteralmente nauseato.