settembre 30, 2009

Una facile scommessa

Il 3 ottobre ci sarà a Roma la pagliacciata della manifestazione per la "difesa della libertà di stampa" organizzata dai soliti sinistrati mentali in malafede, capeggiata dal gruppo editoriale-partito Repubblica-Espresso. A parte il fatto che il 90% della stampa italiana è governata ed imbrigliata dalla sinistra come i fatti dimostrano, e che è la sinistra che di fatto ha omologato la pseudo-informazione in questo paese, vogliamo fare una scommessa?

Le nomine di RAI3 e del TG3 sono bloccate. Scommettiamo che come di incanto si sbloccheranno con la nomina di direttori, vice-direttori et similia, appena arriveranno ad una svolta i casini ignobili interni al PD per la nuova segreteria del partito? E questa come la chiamiamo, indipendenza dalla politica o offerta delle terga alle segreterie dei partiti?

Dire che lorsignori hanno la faccia di bronzo, è un eufemismo; bisognerebbe parlare di un altro materiale, biologico e maleodorante, non dell'utile lega metallica.

Nessun commento: