settembre 30, 2009

Una facile scommessa

Il 3 ottobre ci sarà a Roma la pagliacciata della manifestazione per la "difesa della libertà di stampa" organizzata dai soliti sinistrati mentali in malafede, capeggiata dal gruppo editoriale-partito Repubblica-Espresso. A parte il fatto che il 90% della stampa italiana è governata ed imbrigliata dalla sinistra come i fatti dimostrano, e che è la sinistra che di fatto ha omologato la pseudo-informazione in questo paese, vogliamo fare una scommessa?

Le nomine di RAI3 e del TG3 sono bloccate. Scommettiamo che come di incanto si sbloccheranno con la nomina di direttori, vice-direttori et similia, appena arriveranno ad una svolta i casini ignobili interni al PD per la nuova segreteria del partito? E questa come la chiamiamo, indipendenza dalla politica o offerta delle terga alle segreterie dei partiti?

Dire che lorsignori hanno la faccia di bronzo, è un eufemismo; bisognerebbe parlare di un altro materiale, biologico e maleodorante, non dell'utile lega metallica.

settembre 20, 2009

Macellaio in nome della "religione di pace e tolleranza"

I fatti sono noti: a Pordenone una ragazza musulmana è stata barbaramente uccisa dal padre a causa della sua relazione con un ragazzo italiano. Ovviamente il macellaio ha pure cercato di ammazzare il ragazzo. Solita storia, il "lavoratore extracomunitario" che professa la religione di pace, la stessa che tratta le donne peggio degli animali tenendole in schiavitù, che prevede la lapidazione, che benedice gli attentati e le stragi, e caldeggia l'uccisione degli infedeli promettendo, alla morte dell'assassino e del kamikaze, il paradiso con allegate settanta giovani vergini come ricompensa (dove cazzo le trova allah tutte queste vergini, lo sa solo lui), è stato persino difeso dalla moglie (nonchè madre della vittima): secondo lei l'amorevole maritino ha ucciso la figlia per colpa del fidanzato.
Ordinaria amministrazione. Sono loro le vittime, siamo noi, italiani coglioni, a non capirli. Poverini.

settembre 15, 2009

Organizzazione Nefandezze Unite


L'Alto (si fa per dire) Commissariato per i Diritti Umani continua a sproloquiare e a predicare sul respingimento degli immigrati clandestini. Nel Consiglio di tale commissariato siedono mammolette coma Cuba, la Cina, l'Arabia Saudita ed il Pakistan che in quanto a diritti umani, devono solo tacere e vergognarsi. Fino a poco tempo fa era addirittura presieduto dalla Libia del dittatore Gheddafi.Ovviamente la sinistra nostrana, nella sua vacuità politica e morale, cavalca l'onda e rigira il predicozzo come se fosse stato rivolto direttamente all'Italia. L'ONU, quell'ente mangiasoldi e inutile che sentenzia a senso unico, si è però dimenticato di occuparsi del massacro compiuto dai serbi a Srebrenica; del genocidio dei tutsi in Rwanda; dei massacri in Darfur; delle operazioni di macelleria compiute dai cinesi e da Ahmadinejad in Iran. Si è pure dimenticato di occuparsi degli stupri e del mercato pedofilo compiuto dai suoi stessi Caschi blu in Sudan ed in Congo.
Robe da delirio alcoolico. Solo nullità politiche come Franceshini e Di Pietro riescono in buona fede a considerare serio un ente come l'ONU. Gli altri lo fanno solo per basso calcolo politico. Roba da Repubblichella 2000.

settembre 11, 2009

Obama, vergognati!

Barack Hussein Obama non sarà presente oggi a New York alla commemorazione per le stragi dell' 11 settembre. E' una vergogna, un insulto ai poveretti che sono morti quel giorno e alle loro famiglie; un insulto alla Nazione. Evidentemente ha di meglio da fare: magari fare shopping con Michelle o giocare con le figliolette o con il loro cane. Già, il cane presidenziale: l'unica promessa che finora abbia mantenuto. America, svegliati!

We Will Never Forget


Per ricordare, non solo oggi, ma tutti i giorni...