luglio 12, 2009

Moralità inesistente

Che l'opposizione sia allo sbando completo, è evidente già da tempo; camminano come ubriachi, senza una direzione che non sia quella del precipizio elettorale e diciamo anche culturale, anche se per alcuni di loro, parlare di cultura mi pare proprio esagerato.
Argomentazioni politiche zero; vere proposte politiche nessuna. Sono solo stati capaci di fare gossip da osteria, inventarsi un mignotta-gate che si è solo rivoltato contro esponenti del PD, noemi-gate inventati, e fotografie rubate pseudo scandalose che di scandaloso, oltre all'uso che ne hanno fatto, non hanno nulla.
L'ultima cigliegina è l'uso interno al PD dello stupratore seriale pidiessino; fanno tutto da soli, usano gli stessi mezzucci infimi e un pochino bastardi con gli avversari politici, come con gli avversari interni al PD. Parlano di "questione morale" di berlingueriana memoria, ma di morale non hanno proprio nulla; parlano di cultura, ma la loro cultura è costruita su Novella 2000 e sulle "verità" di partito costruite in stile sovietico. Per non parlare di quello che fa l'Italia dei Valori Immobiliari con il suo leader bugiardo e delirante. Sono fuori dalla realtà.

Nessun commento: