giugno 25, 2009

La RAI è in Viale Mazzini o a Teheran?

La vicenda di Minzolini e di come un direttore di testata giornalistica in RAI di fatto non sia libero di giudicare quali notizie dare, scegliendo tra quelle che giudica degne di nota e quelle che ritiene gossip, è davvero molto significativa.
E c'è ancora qualche mentecatto che afferma che la RAI è pilotata da Berlusconi. Ma la cosa più grave è che oramai la nullità e la vacuità della sinistra italiana nell'espressione del primo partito che dovrebbe rappresentarla, cioè il PD, ha fatto si che la cosca non sia più comandata dalla politica dei partiti di sinistra, ma da "potentati" come la Repubblica. Mi consola solo una cosa; i decenni passati hanno dimostrato quanto sia mortale l'abbraccio di Eugenio Scalfari verso ogni cosa appoggi in politica. Figuriamoci quando poi lui stesso ne è un mètre a penser.
Qualcuno dovrebbe, per scaramanzia, darsi una bella palpatina agli attributi (è maleducato scrivere coglioni in un blog?). O alla testa, dato che a volte per qualcuno, è la stessa cosa.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Minzolini è un ottimo giornalista, ma Garimberti, presidente della Rai, giornalista di sinistra, l'ha subito richiamato all'ordine. Domanda ingenua: perchè il presidente della Rai è di sinistra, quando le elezioni le ha vinte il centrodestra?