giugno 25, 2009

In un universo parallelo

Dario Franceschini a Disneyland: contento, si gode gli ottimi risultati del suo PD alle ultime elezioni

Darietto Franceschini continua a regalarci delle vere e proprie perle di comicità. E' un vero guitto della politica italiana. Le sue "battute" appartengono al genere demenziale, alla Mel Brooks in salsa psichedelica. Con un video messaggio urbi et orbi in internet, ha comunicato all'universo tutto, e pendente dalle sue labbra di uomo saggio e morigerato, che intende presenarsi al prossimo congresso del suo partito come aspirante segretario.
Deliziose alcune sue frasi:
"Affinche il PD non torni indietro (il PD)" - come se lui l'avesse portato "avanti".
"Avevo detto che il mio lavoro finiva a ottobre, oggi potrei dire missione compiuta, abbiamo arginato la destra e dato futuro al progetto del PD" - meravigliosa; a parte l'uso un po spavaldo della grammatica italiana, una frase di rara comicità anche se un po' "lisergica".

Vai Darietto, tifo per te; inondaci con la tua dotta favella e con il tuo realismo modello Disneyland.

1 commento:

Nice & Nasty ha detto...

Anonimo: scusa, ma non so cosa ha combinato Blogger. Quando ho approvato il tuo commento, per qualche strana ragione, la piattaforma invece di pubblicarlo, lo ha cancellato. Comunque rispondo alla tua domanda sul perche pur se il cdx ha vinto tutte le elezioni, il presidente RAI è del csx.
Per come la vedo io, in linea di massima, mi potrebbe anche stare bene. Rimane il fatto che la menata sul fatto che Berlusconi "controlli" tutte le TV nazionali, alla luce dei fatti, è una solenne cazzata. Uno dei ritornelli triti e ritriti della sinistra. Alla base c'è che la RAI è un carrozzone politico disgustoso, indipendentemente da chi ha vinto le elezioni.