febbraio 15, 2009

Poverini, non sono capiti...

A Bologna l'altro ieri, un marocchino clandestino ha picchiato selvaggiamente e violentato una ragazzina di 15 anni. L'animale, perchè di un animale si tratta, era uscito dal carcere il mese scorso; era già stato arrestato due volte, anche per spaccio; la polizia arresta ed i magistrati mettono in libertà mentre i politici, una grande parte dei politici, è responsabile della situazione . Ieri a Roma altre due ragazzine sono state violentate: la polizia è sulle traccie di due rumeni. Siamo alle solite. E poi ci sono farabutti che ancora hanno il coraggio di difendere con deliranti argomentazioni queste "persone", mettendosi di fatto allo stesso livello di questi individui che sono più vicini a delle deiezioni che a degli esseri umani. Non auguro del male a nessuno, ci mancherebbe, ma vorrei proprio vedere cosa succederebbe se ad essere massacrate e violentate, fossero le loro figlie o loro stessi. Evidentemente non hanno una coscienza. Sono fatti della stessa pasta e corresponsabili di quello che succede.

1 commento:

davide ha detto...

Caro Nice&Nasty,

un paio di settimane fa il tribunale di Trento ha espulso dall'Italia un gruppo di spacciatori marocchini. Il bello è che il decreto di espulsione era già stato pronununciato più volte, ma i marocchini spacciatori rimangono (a spacciare) in Italia perchè dicono che non hanno i soldi per tornare in Marocco: in compenso girano con auto di lusso. L'unica cosa certa di tutti questi processi è che lo stato italiano ha pagato una montagna di soldi per pagare il gratuito patrocinio agli spacciatori marocchini. Ma si sa che per i giudici italiani i colpevoli non sono mai i delinquenti, ma sempre la perfida società capitalista.

Ciao Davide