agosto 31, 2007

E' più simpatica di Google...


Oggi vi consiglio un link simpatico. Se ne è parlato sulla rete circa un anno fa, ma comunque non è molto conosciuto. Vi consiglio di alzare il volume, e fare qualche prova interagendo con la simpatica signorina: Ms.Dewey
E' un esperimento della Miscrosoft, ma stranamente, è ben riuscito ;-)

agosto 30, 2007

Gatti e Poeti


Questo post vuole solo essere un mio piccolo omaggio ad un grandissimo poeta americano che mi ha sempre dato emozioni profonde. Sto parlando di T.S. Eliot, Premio Nobel per la letteratura nel 1948 (quando ancora il Premio Nobel aveva una sua dignità e non era un'espressione politica come ora... sic!).
I veri grandi artisti dimostrano la loro grandezza anche quando si esprimono con opere minori, con divertissement. "Old Possum's Book of Practical Cats" è certamente uno di questi, anche se poi da questa operetta è stato tratto il musical Cats visto da milioni di spettatori nei teatri di mezzo mondo.

La prima poesiola dell'opera è:

The Naming of Cats

The naming of Cats is a difficult matter,
It isn’t just one of your holiday games;
You may think at first I’m as mad as a hatter When I tell you, a cat must have THREE DIFFERENT NAMES.
First of all, there’s the name that family use daily,
Such as Peter, Augustus, Alonso or James,
Such as Victor or Jonathan, George or Bill Bailey-
All of them sensible everyday names.
There are fancier names if you think they sound sweeter,
Some for the gentlemen, some for the dames:
Such as Plato, Admetus, Electra, Demeter-
But all of them sensible everyday names.
But I tell you, a cat needs a name that’s particular,
A name that’s peculiar, and more dignified,
Else how can he keep his tail perpendicular?
Or spread out his whiskers, or cherish his pride?
Of names of such kind,
I can give you a quorum, Such as Munkustrap, Quaxo, or Coricopat,
Such as Bombalurina, or else Jellylorum-
Names that never belong to more that one cat.
But above and beyond there’s still one name left over,
And that is the name that you never will guess;
The name that no human research can discover-
But THE CAT HIMSELF KNOWS, AND WILL NEVER CONFESS.
When you notice a cat in profound meditation,
The reason, I tell you, is always the same:
His mind is engaged in a rapt contemplation
Of the thought, of the thought, of the thought of his name:
His ineffable
effable
Effanineffable
Deep and inscrutable singular Name
p.s.: se per caso non si fosse capito, ebbene si, lo ammetto, sono un gattofilo ;-)

agosto 26, 2007

Aforismi & Citazioni # 3


Fino all'anno scorso avevo un solo difetto: ero presuntuoso.

Woody Allen

agosto 21, 2007

Aforismi & Citazioni # 2


L'ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili;
il pessimista, sa che è vero.

agosto 09, 2007

Aforismi e Citazioni # 1


Mentre un uomo si prepara per il primo appuntamento con una donna,
si chiede se sarà un incontro fortunato.
La donna lo sa già.

agosto 08, 2007

I compleanni


Ma perchè si deve essere sempre contenti e mostrarsi felici quando è il compleanno di qualcuno?
In fondo l'unica cosa che ha fatto, è quella di non morire per dodici mesi, no? :-)
E il regalo? L'altro giorno ho assistito a questo dialogo:

-Grazie, ti ringrazio moltissimo per il regalo!
-Ti è piaciuto davvero?
-Si, davvero molto! *
-Guarda che se non ti va bene, si può cambiare. *
-Va benissimo,grazie. Era da tanto tempo che desideravo averlo! *

* Nota Bene: Queste affermazioni, sono palesemente false.


:-)))

agosto 01, 2007

Ma si può essere più deficienti?


In Nuova Zelanda, è nata una nuova moda presso i talebani del "Vegetarianismo", i cosiddetti Vegan. Queste simpatiche ed equilibrate personcine, hanno deciso di rifiutare di avere rapporti sessuali con chi non fa parte della loro combriccola. E' una buona notizia. Facendo così, diminuiscono le probabilità che mettano al mondo dei poveri bambini con gravi carenze nutritive, ed educati al loro intelligente e sano modo di vivere.

Non è una provocazione, ma un desiderio


Il Paul Getty Museum di Los Angeles, ha ripreso le trattative per risolvere il contenzioso con il governo italiano, per l'eventuale restituzione di 46 opere d'arte che sarebbero state trafugate, e quindi esportate illegalmente parecchi anni fa, fino a "comparire" nel museo californiano, alcuni decenni dopo. Tra i 46 oggetti, vi è una statua in bronzo vecchia di 24 secoli. Chiaramente al museo, viene addebitato solamente l'incauto acquisto delle opere d'arte del contendere.


Bene. Anzi, male. Come italiano, potrebbe farmi piacere che le opere in questione tornino da noi. Ma in realtà, mi auguro che rimangano li dove sono. Le opere d'arte, specie se antiche ed importanti come la statua in bronzo del IV secolo avanti Cristo, non sono proprietà di questo o quel paese, ma sono patrimonio dell'umanità intera. Sono di tutti noi, ed è giusto che siano a disposizione di tutti, studiosi e persone comuni.


E' cosa tristemente nota, che gli scantinati dei musei italiani letteralmente traboccano di opere di ogni età che non sono neppure state catalogate. Sono li a marcire, a deteriorarsi, in balia del tempo e dei ladri; non sappiamo neppure esattamente cosa c'è in quelle cantine. Questo è il modo che abbiamo di valorizzare i nostri tesori storici. Vogliamo aggiungerne altri? Così facendo, non faremmo altro che sottrarre altri pezzi di storia alla fruibilità di tutti.


Molto meglio che rimangano in custodia a chi li sa valorizzare e se ne prende cura. Quasi quasi si può pensare che chi li ha trafugati, oltre ad averne avuto un illecito guadagno, ha fatto un piacere all'umanità intera.