luglio 29, 2007

Una voce suadente


L'altro giorno, tra i messaggi lasciati sulla mia segreteria telefonica, tutti messaggi inerenti il lavoro, mi ha colpito la voce di una fanciulla; una voce a dir poco suadente, di quelle che ti distraggono dal messaggio in se, pura ambrosia per il senso dell'udito. Una di quelle voci che se senti da parte di un'hostess durante il volo, mentre ti dice: "Raddrizzi lo schienale. Stiamo per andare a schiantarci contro una montagna", ti viene da risponderle: "Ok, cosa ne pensa se ci troviamo dopo lo schianto a fianco della scatola nera, per un aperitivo? Io porto il pacchetto di noccioline... "

Mamma mia, che voce! Non pensavo si potesse sedurre qualcuno con così poco. Sono strano?

3 commenti:

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Uff.. lo sapevo :-(

La mia voce l'hai gia' scordata :-(

O era "scordata" la mia voce? ;-)

Nice&Nasty ha detto...

...e come potrei dimenticarla? ;-)
Ma no, era accordata come un clavicembalo ben temperato...
:-))

Bouche ha detto...

La voce.
Uno degli elementi di scelta, per quanto mi riguarda.
Sia negli uomini che nelle donne.
Odio le donne che quando parlano sembra abbiano ingoiato un fischietto.
Amo le voci calde.
Sapete, io ho una piccola passione.
Il canto.
Canticchio bene e quando posso mi faccio pagare anche per quello :-).
Beh, voci roche, calde.
A livello musicale mi rendo conto di voci eccezionali come Mariah Carey, Celine Dion, Giorgia, Elisa, ... Insomma la parte dei soprani per intenderci, non muovono le mie corde.
Datemi Mina (soprano raro ma grintoso, mai lagnoso, fa le smorfie con la voce, ed ha una risata che solo quella vale oro), datemi le voci nere ... Ed io ... Muoio!
Per quanto riguarda il telefono, delusione mortale con collega di Firenze ... Quattro anni fa ... Voce da Alberto Lupo in calore ... Inguardabile.
Caduta del mondo.
Tristissimo.
Kisses.
Bouche.

zztho (beh, questa con la doppia zeta l'ho sentita mia)